THE WORST BEST PESTO

THE WORST BEST PESTO ::: ::: ::: IL PEGGIO MEGLIO PESTO

::: ::: :::
::: ::: :::
::: ::: :::

I often have no idea where I am going, until I get there. ::: ::: ::: Spesso ho nessuna idea dove vado finchè arrivo alla destinazione.

::: ::: :::
::: ::: :::
::: ::: :::

Several weeks A month ago, my Belgian farming fam asked me, if perhaps, I had an alternative ricetta to the traditional pine nut Pesto alla Genovese. Maybe with some other vegetables, like fennel? ::: ::: :::  Un paio di settimane  mese fa, la mia famiglia contadina Belga mi chiedeva se per caso avevo una recipe alternativa al Pesto alla Genovese. Magari qualcosa con verdure alternative, tipo finocchio?

I tried to think of some possible creative solutions, but the truth is, there was a lot going on at the time, and despite basil being a staple in our summer garden (I’m a bruschetta kind of girl!), I’d only made pesto once before. ::: ::: ::: Avevo provato a pensare in alcune soluzioni creative, ma la verità è, c’era un mucchio succedendo in quel periodo, e che nonostante avendo basilico regolarmente nel nostro orto estivo (sono una raggazza che preferisce la bruschetta!), avevo fatto il pesto solo una volta!

And looking at Massimo’s Incredible Hulk of a Basil plant, the large jar of our old uncracked hazelnuts, and the fearless patch of super spicy rucola that even a drought and a micro snail festival couldn’t put down, I had to use what I had.  ::: ::: ::: E guardando alla pianta di Basilico Incredible Hulk di Massimo, il baratolone delle nostre vecchie nocciole con i guschi, e il impavido tapetto di rucola super piccante che ne siccità ne festival di lumachine poteva sfinire, avevo bisogno di andare avanti con quello che avevo.

::: ::: :::
::: ::: :::
::: ::: :::

Basil -1190860nocciole-1190836rucola-1190846

::: ::: :::
::: ::: :::
::: ::: :::

I thought I’d just riff off the nocciole basil recipe I’d sucessfully made back in Julybut with an arucola twist. ::: ::: ::: Pensavo di far un improvisazione sulla ricetta di hazelnut e basilico avendo fatto con successo in luglio, con una piccola sbizzaria di rucola.

::: ::: :::
::: ::: :::
::: ::: :::

Nocciolo-1200174

::: ::: :::

Well, just like the bumper hazelnut crop we’d expected from this tree back in August ended up going to the doormice, nothing with my second attempt at pesto turned out as planned. ::: ::: ::: Beh, un po come quella straordinaria raccolta di nocciole che aspettavamo, che in fine andava ai ghiri, niente è andato come previsto con la mia seconda prova del pesto.

I’ll spare you the bland details about my lost original recipe, my sad choice of letting doubt lead me to an alternate garlic-less one, and the enigma of where the spicy bite of the arucola went, and will get straight to the news you can use: When in doubt, listen your gut. ::: ::: ::: Ti risparmiarò i insipidi dettagli sulla mia ricetta originaria persa e la mia triste decisione di permettere al dubbio di guidarmi ad un surrogato che non adoperava aglio, e arrivare alle notizie utili: Quando hai dubbi ascolta alla tua pancia.

That goes for inside the kitchen and out. If you win, you win. If you lose, you learn. If you don’t do anything,…? ::: ::: ::: Quello vale sia dentro la cucina che fuori. Se vinci, vinci. Se perdi, impari. Se non fai niente,…?

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

IMG_2879

::: ::: :::
::: ::: :::
::: ::: :::

And here we get to the worst best pesto. ::: ::: ::: Ed eccoci al peggiore migliore pesto.

The amount of COMPLETELY SELF-IMPOSED performance anxiety I experienced, wanting to create something special for my adored god-siblings, and the gripping terror of not being ______ enough to do it spectacularly, brought me to a complete halt. For weeks. ::: ::: ::: La quantità d’ansia sulle mie prestazioni che sperimentavo, INTERAMENTE  AUTO-IMPOSTA, sul volere creare qualcosa per i miei fratelli d’anima, che adoro, e la presa del terrore di non essere _______ abbastanza per farlo meravigliosamente, mi portava a un pieno freno. Per settimane.

I couldn’t write about the experience. I couldn’t write my family. I was just stuck in this weird limbo. Feeling like every passing day, I was digging myself into some kind of shame hole. And at the same time, making a mountain out of a mole hill. ::: ::: ::: Non riuscii a scrivere sull’esperienza. Non riuscii a scrivere alla mia famiglia. Ero da sola incastrata in questo strano limbo. Sentendo come ogni giorno che passava, ero scavandomi un buco di vergognia sempre più profonda. E allo stesso tempo facciendo una montagna da una mucchia di terra di una tana di talpa.

“WTF is that?”, I thought. As an adult survivor of child sexual abuse, I’m familiar with debiliating perfectionism, and unrelenting self-criticism, but this was surprising even to me. “No. Really, Nikki, WTF?” I demanded an answer from myself. ::: ::: ::: “CC è quello?” Pensavo. Come sopravvisuta adulta di abuso sessuale da bambina, sono familiare con debilitante perfezionismo e incessante auto-critica, ma questo era sorprendente anche per me.  “No davvero, Nikki, CC?” Domandai una risposta a me stessa.

What’s this ingrained funhouse mirrored way of seeing yourself in the world? What’s the source of this ancient worry about being pleasing to the point that it that robs you of your natural loving whimsy and magic?  What’s this imagined pat on the head of approval you feel like you can’t exist without? ::: ::: :::  Cos’è questo inveterato labirinto degli specchi modo di vederti nel mondo? Cos’è questa antica preocupazione d’essere piacevole fino al punto che ti ruba la tua naturale amorevole ghiribizza e magia? Cosè questo immaginato buffetto sul capo d’approvazione che senti che non puoi esistere senza?

::: ::: :::

IMG_2877

::: ::: :::

 Considering  September’s intensity, October depression made sense. I figured out pesto was a pretext for some underworld emotional upheaval. But, what pinged back from my self-interogation just floored me. ::: ::: ::: Considerando l’intensità di Settembre, depressione di Ottobre ci stava. Ho reso conto che pesto era un pretesto per un sotteraneo subbugio emotivo. Ma il ping che è tornato indietro dalla mia auto-interrogazione mi spiazzava.

“You don’t always have to have the answer.” “It’s not your job to save the world.” “No mud. No Lotus.” ::: ::: ::: “Non devi avere tutte le risposte.” “Non è il tuo lavoro per salvare il pianeta.”Niente Fango. Niente Loto.”

 “Leap. Live. Learn. Listen. Take notes. Play with the quantities until it feels and tastes right. And let go of the rest. It’s the only way to grow.” ::: ::: :::  “Salta. Viva. Impara. Ascolta. Prendi appunti. Giocare con le quantità finchè si sente e sa di buono. E lascia stare il resto. E’ l’unico modo di crescere.”

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

 IMG_2875

Talk about some no-joke pesto? The worst, best, ever. Below is what came out tasty to eat, too. ::: ::: ::: Parlando di un pesto che non scherza? Il peggiore, migliore, mai. Sotto è quello che è anche gustoso da mangiare.

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

basil chest dupegarlic-1350687

grater-1190935

tagliatelle pesto july-2-6

tagliatelle pesto july-1180110

tagliatelle pesto july-2-9

Toastedhazelnutsjpg

garlic-1190998

garlic-1190993 hazelpeel

pestonocciolo

forma-1190990

tagliatelle pesto july-1180116 tagliatelle pesto july-1180114

tagliatelle pesto july-2-2

tagliatelle pesto july-2-5

tagliatelle pesto july-2-3::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

Thank you. And please ask, tell, if you’d like to. ::: ::: ::: Grazie. E, prego chiermi, dirmi ti fa piacere.

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

::: ::: :::

Advertisements